La Sacra Immagine

Storia della Sacra Immagine

La speciale devozione del popolo bresciano verso questa Sacra Immagine risale al 22 maggio 1526, quando molte persone videro la Madonna aprire e chiudere miracolosamente le mani e gli occhi, quasi in atto di impetrare qualche favore dal Divino Infante, e il Bambino Gesù rispondere con gli stessi gesti di soave dolcezza.

Il Vescovo di Brescia, Paolo Zane, approvò e confermò quanto era avvenuto.

Testimonianza del fatto miracoloso nell’Archivio dei Padri della Pace in Brescia, riportiamo di seguito un estratto:

….Nel tempo in cui egli (P. Francesco Cabrino) si trovò a Brescia per gli studi cioé nel 1526, avvenne nella prima festa di Pentecoste, che fu alli 22 di Maggio, e durò per tutta l’Ottava,lo strepitoso miracolo della Madonna delle Grazie, che può aver prodotto in lui favorevole impressione. Erano presenti al miracolo il Vescovo diocesano Monsignor Paolo Zane, e Monsignor Mattia Ugoni nov. Bresciano Vescovo di Famagosta i.p.i. e suo vicario; i quali con pubblico istrumento ne attestarono la verità, come ci fa fede Cesare Luzzago nel suo libro “Corona della Madonna. delle Grazie di Brescia”.

Assieme a numerosissimo popolo viddero essi l’immagine della Beata Vergine, dipinta sul rnuro della Cappella prossima alla sacristia, replicatamente aprire e chiudere gli occhi, aprire e congiungere le mani verso il bambino Gesù, e muoversi pure il bambino e fare volto ridente verso la madre; viddero muoversi egualmente anche le immagini di S. Giuseppe e degli Angeli in segno di adorazione..………….

Estratto da F IV/43 bis pag. 31  – Archivio della Pace

Preghiera alla Madonna delle Grazie


O Vergine, Maria delle Grazie;

Prega per tutti noi.

 Maria, Vergine Santa,
che davanti a Gesù Cristo
sei rapita in estasi d’amore:
Maria, Benedetta Madre
del Verbo di Dio fatto Carne
e Madre nostra celebrata in Cielo
con potenza e gloria;
Madre attenta ai bisogni dei tuoi figli,
guarda con misericordia a queste anime
che con umile confidenza ti presentano
le proprie miserie e ansie.

O Vergine, Maria delle Grazie;
Prega per tutti noi.

Madre della divina Grazia,
noi non osiamo né sappiamo pregarti
e nulla ti domandiamo in particolare,
perché con i tuoi occhi materni già vedi
e comprendi ciò di cui abbiamo bisogno
nella nostra semplice vita.

 O Vergine, Maria delle Grazie;
Prega per tutti noi.

Questo solo ti chiediamo, Madre nostra:
rendici capaci di amare, di adorare,
di servire Gesù con tutto il nostro cuore
e con tutte le nostre forze,
perché tutto di noi sia fisso là,
dove è la vera vita. Amen.

O Vergine, Maria delle Grazie;
Prega per tutti noi.

 

Imprimatur: Vigilio Mario Olmi V. A.  Vic. Gen. Brescia. 8 settembre 1999

Alcune Litanie alla Vergine Maria, di origine biblica, sono illustrate in affreschi sulla volta della Basilica.

VISUALIZZA GALLERIA FOTOGRAFICA LITANIE MARIANE

Testimonianze devozionali alla Sacra Immagine

Santuario della Madonna nella Valle dell’Orso in Rogno

Quadro della Madonna delle Grazie nel Santuario situato nella Valle dell’Orso in Rogno. Fa parte della Parrocchia dei Santi Gaudenzio e Vigilio di Rogno, Diocesi di Brescia, Provincia di Bergamo.

Cappella dell’antico Borgo Pile

Edificata nel 1600 per ricordare il primo Santuario delle Grazie abbattuto nel 1516.

« S. Maria delle Grazie Una devozione nata nella “conchiglia” dell’antico Borgo Pile »  (“Giornale di Brescia” – 08/08/2016)
Leggi l’articolo

Cascina “Lory”

Affresco del 1617 nella “Cascina Lory” a Bedizzole riproducente l’immagine del Santuario.

Cappella “Madonna delle Grazie”

Cappella dedicata a Santa Maria delle Grazie presso la Parrocchia di San Francesco di Paola in via Antonio Bazzini a Brescia.

Edicola “Madonna delle Grazie”

Edicola dedicata a Santa Maria delle Grazie a S. Eufemia, Brescia.

Preghiere Mariane

 A MARIA AURORA DI SALVEZZA

Preghiera del B. Paolo VI (8 settembre 1965)

Maria, tu sei l’annuncio
Maria, tu il preludio,
Maria, tu l’aurora, Maria, tu la vigilia,
Maria, tu la preparazione immediata,
che corona e mette termine
al secolare svolgimento
del piano divino della redenzione;
tu il traguardo della profezia,
tu la chiave d’intelligenza
dei misteriosi messaggi messianici,
tu il punto d’arrivo del pensiero di Dio,
«termine fisso d’eterno consiglio»,
come Dante si esprime.
La tua apparizione, o Maria,
nella storia del mondo
è come l’accensione d’una luce
in un ambiente oscuro;
una luce del mattino,
ancora pallida e indiretta,
ma soavissima, ma bellissima;
la luce del mondo, Cristo, sta per arrivare;
il destino felice dell’umanità,
la sua possibile salvezza, è ormai sicuro.
Tu, o Maria, lo porti con te.

ALLA B. V. MARIA DELLE GRAZIE

Preghiera di S. Giovanni Paolo II (Visita del 1982)

 

Rivolgi, o Signora delle Grazie, il tuo sguardo a questo popolo che da secoli è rimasto fedele a Te e a tuo Figlio.
Rivolgi lo sguardo a questa nazione, che sempre ha riposto la speranza nel tuo amore di Madre.
Rivolgi a noi lo sguardo, gli occhi tuoi misericordiosi, ottienici quello cui i tuoi figli hanno più bisogno.
Apri i cuori dei benestanti ai bisogni dei poveri e sofferenti.
Ai disoccupati fa’ incontrare un datore di lavoro.
Aiuta coloro che sono sul lastrico a trovare una casa.
Alle famiglie dona l’amore che fa superare tutte le difficoltà.
Ai giovani addita la strada e le prospettive per il futuro.
Avvolgi i bambini con il manto delle tua protezione, perché non vengano scandalizzati.
Anima le comunità religiose con la grazia della fede, della speranza e della carità.
Fa’ che i sacerdoti ricalchino le orme del tuo Figlio nell’offrire ogni giorno la vita per le pecore.
Ai vescovi ottieni la luce dello Spirito Santo, affinché guidino la Chiesa in queste terre verso il Regno del tuo Figlio per una strada unica e dritta.
Madre Santissima, Nostra Signora delle Grazie, ottieni anche a me le forze del corpo e dello Spirito, affinché possa compiere fino alla fine la missione assegnatami dal Risorto.
A Te rimetto tutti i frutti della mia vita e del mio ministero; a Te affido le sorti della Chiesa; a Te consegno la mia nazione; in Te confido e a Te ancora una volta dichiaro:
Totus tuus, Maria! Totus tuus.

Amen.

ALLA MADONNA

Preghiera di Benedetto XVI (Visita del 2009)

 

O Vergine Maria,
Madre della Chiesa,
a Te raccomandiamo
questa Chiesa bresciana
e l’intera popolazione di questa regione.
Ricordati di tutti i tuoi figli;
avvalora presso Dio le loro preghiere;
conserva salda la loro fede;
fortifica la loro speranza;
aumenta la carità.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.

Sacri Cuori di Gesù e Maria

 Tondo con i Sacri Cuori di Gesù e Maria

Dipinto da Modesto Faustini (1839-1891), 
si trova nel Santuario, di fronte all’altare 
sull’arco sovrastante la scala centrale